Andare d’accordo non è sempre facile

Scritto da Frieda Farnetti | 11 dicembre 2019 | Categoria: Altro, Noi scrittori

danbo-2006937_960_720

IN FASE DI LAVORAZIONE

Nella mia vita, come in quella di chiunque, non sempre tutto va bene.
Con amici, genitori, insegnanti e fratelli si discute spesso ed è normale.
Ci sono vari modi per risolvere queste discussioni e dalle mie esperienze ho capito molto.
Sicuramente, quando si litiga, c’è qualcuno che ha la colpa; ma in alcuni casi la testardaggine può rendere le cose più difficili: ad esempio, quando le persone non vogliono ammettere i propri errori, i litigi possono durare a lungo, alle volte addirittura non si risolvono.
Perciò io dalle varie volte che mi sono ritrovata in queste situazioni ho imparato che piuttosto di perdere qualcuno è meglio provare a lasciarsi alle spalle l’accaduto e, anche se si pensa di non avere colpa, provare a chiedere scusa, ricordandosi sempre di non farsi mettere i piedi in testa.
Questo però ogni tanto ti si può ritorcere contro. Ad esempio, quando una persona si scusa sempre, pur sapendo di non essere la responsabile dell’accaduto, potrebbe essere “presa in giro”, facendo sì che gli altri si approfittino di lei.
La soluzione migliore, quindi, sarebbe quella di non discutere, bensì cercare un compromesso.
Quest’ultimo richiede grandi sforzi, sia dalla “vittima” sia dal “carnefice”, che dovrebbero entrambi dare il loro contributo per riappacificarsi (sempre che lo vogliano).
Nonostante questo, i litigi tra familiari secondo me sono i più facili da affrontare, soprattutto quelli con i fratelli o con i genitori, che, nonostante siano pesanti, prima o poi vanno risolti perché si vive sotto lo stesso tetto, per cui, nonostante ci voglia tempo, si è sempre costretti a perdonarsi.
Anche questa è una questione di punti di vista.
Ad esempio, io e mio fratello, quando eravamo più piccoli, litigavamo praticamente sempre. Ora, però, entrambi siamo cresciuti e presumibilmente siamo anche più “maturi”, quindi andiamo più d’accordo.
Insomma, io non ho mai chiuso i rapporti definitivamente, perché non riesco a rimanere arrabbiata con le persone; certamente ci sono quelli con cui parlo di meno perché abbiamo perso i rapporti, ma comunque siamo rimasti in contatto.
Concludo, ribadendo che, secondo me, discutere è normale, ma basta trovare una soluzione, perché scusarsi è meglio che chiudere con qualcuno inutilmente.

 

Vuoi lasciare un messaggio? → 72 letture

Scrivi il tuo messaggio