Che labirinto, telefriuli!

Scritto da Biancamaria Gonano | 16 maggio 2019 | Categoria: Notizie

Il giorno 10 maggio 2019 noi ragazzi aderenti al PON “Blogger in campo”, abbiamo potuto visitare la redazione de “Il Friuli” e “Telefriuli” con l’esperta guida di Alessandro Di Giusto, vicedirettore de “Il Friuli”.

Come prima cosa siamo entrati nella sala di registrazione dove si effettuano le riprese del telegiornale. Alessandro ci ha spiegato che lo sfondo verde (green screen) serve per cambiare sfondo alle spalle di colui che parla. Ci è anche stato detto che per utilizzarlo serve molta luce, altrimenti si potrebbero notare degli aloni scuri vicino alle aree di ombra del soggetto ripreso.

Poi siamo passati per la sala dove sono state effettuate le riprese del programma “Poltronissima” a cui avevamo partecipato in precedenza. Ci hanno spiegato che una volta gli strumenti per la ripresa era molto più ingombranti e decisamente più pesanti (anche 4 tonnellate) di quelli moderni, senza contare che quest’ultime sono controllate dalla regia mentre prima c’era il cameraman che spostava la telecamera. Le telecamere moderne controllate da un addetto esterno si dicono remotate.

Abbiamo avuto anche la magnifica opportunità di visitare la regia dove Pierangelo Buttazzoni dirige l’andamento del programma proprio come un direttore guida l’orchestra durante un concerto. Nella regia ci sono dispositivi per manovrare le telecamere, le luci, l’audio…

Nella parte superiore dell’edificio c’è la sala di montaggio dove si montano i servizi. c’è anche la sala riunioni dove si ritrovano i giornalisti per decidere la struttura del settimanale.

Che bella esperienza!

Chiara C., 2A, scuola secondaria

 

Vuoi lasciare un messaggio? → 81 letture

Scrivi il tuo messaggio