Categoria: Scuola dell'infanzia

Imprenditorialità è… “Spaventapasseri in arte”!

Pubblicato il 11 settembre 2016

spaventapasseri colloredoNel sito INDIRE viene presentato a febbraio 2016 il rapporto di Eurydice “Entrepreneurship Education at School in Europe 2016” ossia lo stato dell’arte in Europa per quanto riguarda le azioni messe in atto per sviluppare la competenza chiave sull’imprenditorialità”.

Si riportano alcune frasi significative:

  • “L’imprenditorialità “si riferisce all’abilità individuale di trasformare un’idea in azione” e in questo concetto rientrano non solo la capacità dei giovani di iniziare e gestire un’attività in proprio, ma anche “la creatività, l’innovazione e l’assunzione del rischio, così come la capacità di pianificare e gestire progetti per raggiungere degli obiettivi” (Raccomandazione del Parlamento europeo e del Consiglio del 18/12/2006). Nella scuola tutto ciò si traduce in occasioni per sviluppare negli studenti di tutte le età le competenze e la mentalità necessarie per trasformare le idee creative in azioni imprenditoriali.
  • Una delle principali conclusioni a cui giunge il rapporto, tuttavia, è che ancora nessun Paese ha pienamente integrato l’educazione all’imprenditorialità nei propri sistemi di istruzione, nonostante 11 sistemi sui 38 presi in esame, prevalentemente nell’area nordica, abbiano una strategia specifica sull’educazione all’imprenditorialità, e 18 la inseriscano in una strategia globale più ampia.
  • Per capire meglio quanta ancora sia la strada fare, un dato interessante lo riporta un’indagine di Eurobarometro secondo cui solo il 23% del campione intervistato ha partecipato a corsi o attività a scuola finalizzati a trasformare le idee in azione o a realizzare un proprio progetto. La percentuale di chi ha partecipato è più alta fra i giovani (il 34% fra il 15-24enni), e diminuisce via via che si sale con l’età. Il dato italiano in questa indagine si attesta fra i più bassi, circa al 16%.Le recenti misure sul rilancio dell’alternanza scuola-lavoro contenuto nella “Buona scuola” (Legge 107/2015) e la previsione di attività di formazione in servizio per i docenti su alternanza e imprenditorialità vanno certamente nella direzione di dare all’educazione all’imprenditorialità uno spazio nel nostro sistema di istruzione”.

Si può fare qualcosa a livello locale? Pensiamo di sì e grazie al Progetto approvato dall’Istituto è stato possibile ragionare su come sia possibile, per la scuola dell’infanzia, inserire (e riconoscere) nel Curricolo conoscenze e abilità a sostegno dello sviluppo della competenza relativa all’imprenditorialità. Il passaggio successivo è stato quello di provare un’esperienza tesa allo sviluppo della competenza (svolta dai bambini Medi e dalle insegnanti della scuola dell’infanzia di Colloredo di Monte Albano, partecipando a una proposta locale: “Spaventapasseri in arte” di Fontanabona) e di documentarla, cercando una modalità esaustiva, ed allo stesso tempo agile, di “racconto didattico” per segnalarne i passaggi e i punti significativi.

Ecco il quadro di documentazione prodotto.

Vuoi lasciare un messaggio? → 510 letture

Scrivi il tuo messaggio