Categoria: Inglese

Let’s go CLIL! History gets on with English…

Pubblicato il 25 maggio 2014

One must learn by doing the thing; for though you think you know it, you have no certainty, until you try!”    (Sophocles) …

Vi ricordate ancora il vecchio motto “Learning by doing”? Essere esposti ed utilizzare la lingua straniera ‘in situazione’, in maniera naturale … per ‘fare qualcosa’ e così acquisire la lingua stessa in maniera spontanea, senza ‘studiarla’?

Avvicinarsi a persone e cose nuove e diverse, affrontare situazioni di vita reale, svolgere compiti specifici – nel nostro caso, compiti di ricerca, di lavoro cooperativo in classe e a casa, come studiosi e ricercatori – ci ha aiutato ancora una volta ad acquisire, migliorare, consolidare le nostre competenze comunicative, oltre che di relazione, of course!

Questo noi abbiamo fatto, ancora una volta: abbiamo utilizzato la metodologia CLIL, “ a more natural situation for language development which builds on other forms of learning. This natural use of language can boost a youngster’s motivation and hunger towards learning languages. It is this naturalness which appears to be one of the major platforms for CLIL’s importance and success in relation to both language and other subject learning.” (cfr. Marsh & Langé, Using Languages to Learn and Learning to Use Languages. TIE-CLIL, Milan)

Secondo il CLIL Compendium Rationale (http://www.clilcompendium.com/clilcompendium.htm) l’uso della lingua veicolare promuove almeno cinque DIMENSIONI fondamentali dell’apprendimento ed è ciò che i ragazzi e ragazze della 3 A della Scuola Secondaria di Pagnacco hanno fatto nel corso di quest’anno scolastico con la loro insegnante di storia in compresenza con l’insegnante di inglese – a fare da supporto e da guida per l’uso della lingua in situazione.

Siamo partiti con l’affrontare e analizzare un argomento interessante e vastissimo: “The Industrial Revolution”. Ragazzi e ragazze si sono attivati per approfondire alcuni aspetti del periodo storico considerato, dal punto di vista sociale e culturale, e dal lavoro dei gruppi nella classe sono risultati interessantissimi esiti:

XIX Century London is amazing!

Child labour is a touching topic to deal with!

Charles Dickens’ s Hard Times is more than interesting!

Charles Dickens’ s life was hard…

A CHRISTMAS CAROL is a moving experience…

Good job, dear pupils!

I test di verifica orali hanno vagliato la conoscenza effettiva dei contenuti trattati al termine del percorso, mentre la valutazione più propriamente linguistica-comunicativa è stata lasciata all’insegnante della prima lingua straniera: ancora possiamo dire che i risultati e le ‘ricadute’ del lavoro sono davvero…. STUNNING!

Ms Patrizia M. e Prof. Renata T.

Vuoi lasciare un messaggio? → 3.548 letture

2 Messaggi

  1. Ms Patrizia scrive:

    Thanks a lot to Ms Renata for being so enthusiastic and willing to share!

  2. Ms Cagliuso scrive:

    Grazie anche ai miei alunni di terza D che hanno realizzato con la professoressa Tosolini e me un progetto simile sempre sul tema dell’epoca vittoriana e che, pur con la loro consueta esuberanza, mi hanno dato molta soddisfazione.
    I’m so proud of you…Thank you!

Scrivi il tuo messaggio